ARTE PER LA VITA

ARTE PER LA VITA
RASSEGNA PITTURA PER GIOVANI ACCADEMIE BELLE ARTI ITALIANE

giovedì 28 maggio 2015

A Lamezia Terme il 30 maggio 2015 si svolge l'8° Convegno nazionale LIVER 2015

A Lamezia Terme sabato 30 maggio 2015 si svolgerà il Convegno nazionale della Federazione Liver-Pool Onlus.

La Sardegna partecipa con due Associazioni Federate
La SARDATRAPIANTI "ALESSANDRO RICCHI " e la LOVE for LIVER for LIFE


Pensate alle malattie del fegato e alle complicanze che hanno cau-sato, nel tempo, a tante persone: cirrosi, emorragia da varici esofagee, ascite, encefalopatia, epatocarcinoma. Interferone, ribavirina, entecavir, tenofovir, boceprevir, telaprevir, beta-bloccanti, legatura endoscopica delle varici, diuretici, paracentesi, aminoacidi, albumina, chemioembolizzazione, termoablazione, resezione chirurgica… Tutti interventi che, a parte l’eccezionalità del trapianto di fegato, sembrano coincidere con una semplice riflessione: abbiamo, davvero, camminato piano, imparando «l’arte dei piccoli passi». Ma ora, per l’epatite C, sono disponibili farmaci innovativi. Per prepararci a questa “rivoluzione” terapeutica, e per segnare in rosso nel calen-dario che il 2015 sarà un anno speciale nel campo delle malattie del fegato, abbiamo realizzato un manuale per i malati e i volontari: è in libreria, grazie a Giunti Editore di Firenze, una guida dettagliata che consente di orientarsi fra analisi, radiografie, interventi, diete o terapie. «Grazie per quello che fate e di come lo fate. Grazie, perché non mollate mai la presa. Ci vuole fegato. Voi lo avete anche per noi, che abbiamo bisogno di coraggio, del vostro coraggio per sperare e sapere che alla fine si vince. Un abbraccio grande, per quanti sie-te…» ci scrive con affetto la giornalista Paola Saluzzi ad introdu-zione del nostro libro. La Calabria, che quest’anno ospita questo 8° Convegno nazionale della federazione, presenta con orgoglio il cuore grande della sua terra. La Federazione Liver-Pool è costituita da queste associazioni federate: AFMF (Emilia-Romagna), Amici del fegato (Emilia-Romagna), Love for Liver for Live (Sardegna), ARIAE (Emilia Romagna), AILE (Sicilia), ASTRAFE (Sicilia), ATEC (Calabria), ATO-Marche, ATO-Puglia, ATRAS (Sicilia), COPEV (Lombardia), Delegazione trapiantati fegato (Friuli Venezia Giulia); Fonda-zione HEPATOS (Veneto), Fondazione ONLUS Marina Minnaja

PROGRAMMA
9,00 Registrazione dei partecipanti
9,00-9.30 Coffee Break di benvenuto
9,30-9,45 Saluto delle Autorità
9,45-10,00 Presentazione del Convegno
M. Lucchino, S. Ricca Rosellini, L. Surace

I Sessione
Moderatori: L. Surace, G. Maccioni
10,00-10,20 Epatite C: i nuovi farmaci
L. Miele
10,20-10,40 Epatite B: a che punto siamo?
F. Bonino
10,40-11,00 Alcol e giovani
L.R. Fassati
11,00-11,20 Formare i volontari ed educare i
pazienti: il nostro progetto
S. Ricca Rosellini
11,20-11,30 Discussione

II Sessione
Moderatori: L.R. Fassati, S. Camiolo
11,30-11,50 Il trapianto di fegato
F. Filipponi
11,50-12,10 Donazione e trapianto
D. Storani
12,10-12,30 Dall’Italia alla Calabria
P. Mancini
12,30-13,10 Tavola Rotonda
Moderatori: D. Storani, V. Passarelli
Le Associazioni di Volontariato per
superare le differenze fra Nord e Sud

13,10-13,20 Discussione

13,20-13,30 Conclusioni
M. Lucchino, S. Ricca Rosellini, L. Surace
13.30 Buffett

lunedì 25 maggio 2015

Iglesias Sabato 23 maggio 2015 S.MESSA E CONCERTO MUSICA SACRA



Giornate Nazionali Donazione e Trapianto di organi
Chiesa Cattedrale S.Chiara 
Iglesias Sabato 23 maggio 2015

S.MESSA E CONCERTO CORALE DI MUSICA SACRA
a lode e ringraziamento per le anime dei donatori di organi e tessuti
“chi canta prega due volte”


Sabato 23 maggio è stata una giornata di comunione fraterna fra pazienti trapiantati , familiari dei donatori defunti e degli operatori sanitari : ricca di emozioni e di stimoli per fare sempre più e meglio è cominciata a Cagliari, al mattino nella cappella dell’albergo della salute dell’Ospedale Brotzu e si è conclusa ad Iglesias nella monumentale Chiesa Cattedrale, unico tempio sacro al mondo della comunità cattolica dedicato alla Vergine Francescana Santa Chiara.

La chiesa di Santa Chiara a Villa Ecclesiae venne eretta negli anni ottanta del XIII secolo per volontà del conte Ugolino della Gherardesca in stile romanico - gotico. Due epigrafi permettono di stabilire che l'edificio era in costruzione nel 1284 e che venne completato prima del 1288.




Anche quest’anno la cittadinanza di Iglesias e del Sulcis Iglesiente ha accolto, come nelle grandi occasioni, l’invito. Fedeli e laici hanno occupato tutti i posti delle panche, accorsi per ringraziare i donatori e gli operatori sanitari defunti, con la celebrazione eucaristica e con il canto. Dalla Santa Francescana e dalla Madre dell’Amore di Cristo abbiamo colto una preziosa e sacrale occasione per attingere a piene mani la forza ed il coraggio non solo per ringraziare ma per offrire il servizio delle opere per la rinascita della vita, attraverso il dono di sé, con la ritrovata solidarietà umana verso chi la vita la sta perdendo.
 
Il Parroco Don Antonio Mura ha introdotto la liturgia Pentecostale ringraziando l’Associazione Sarda Trapianti, intitolata al compianto cardiochirurgo Alessandro Ricchi scomparso tragicamente nel 2004, organizzatrice dell’evento da oltre dieci anni. Poi ha accolto le altre associazioni cittadine AVENTI, ANED e AVIS per la loro presenza e per la loro preziosa opera di volontariato volta alla donazione degli organi e del sangue. L’omelia, riprendendo le letture bibliche della Festa di Pentecoste, come la mattina nella Capella del Brotzu, il celebrante ha ricordato il dono dello Spirito Santo che è disceso allora e discende oggi nelle anime e nei cuori degli uomini rinnovandoli a vita nuova come avviene nel caso della donazione amorosa e disinteressata dei nostri fratelli defunti che oggi ringraziamo e che hanno strappato dalla morte i malati gravi che attendevano la solidarietà e l’amore di questi eroi defunti.


IL CONCERTO DI MUSICA SACRA

Dopo la celebrazione eucaristica è stata la volta della esibizione delle quattro corali corali parrocchiali. Dopo le esibizioni degli anni passati abbiamo riproposto, partendo dai cori parrocchiali, di sensibilizzare le comunità cristiane della nostra Diocesi e dell’intera Sardegna traendo lo spunto per proporre una organica Pastorale della Salute rivolta ad animare, come il sale della terra, il popolo di Dio per produrre il nobile frutto del miglioramento della qualità della vita : risorgendo a vita nuova con un trapianto.
Abbiamo in tal senso interpellato il nuovo Arcivescovo di Cagliari,Mons.Arrigo Miglio Presidente della Conferenza Episcopale della Sardegna di creare, con pazienti ed operatori sanitari, opportune occasioni di incontro e di dibattito per la nascita di linee programmatiche concrete di impegno nella vita di tutti i giorni.

Ha dato inizio il Coro della Parrocchia S.Paolo Iglesias diretto dalla giovane mamma Roberta Salaris
che ha presentato le sue due piccole bambine nel mezzo delle magliette rosse dei coristi e quelle nere dei musicisti.
Il Coro S. Paolo è costituito da più di 10 anni composto da circa 35 persone, una tastiera, 2 chitarre, un violino, un flauto traverso e una batteria elettronica con i bonghi.Sono soliti animare la liturgia eucaristica nella messa delle 9.30 ogni domenica e tutte le celebrazioni liturgiche importanti. Eseguono polifonia moderna con brani di Frisina, Gen verde, Stefano Puri, ecc... Si sono esibiti presentando 2 brani del Maestro Stefano Puri, tutti e due tratti dai testi liturgici dell'antico testamento: INNO AL SIGNORE DELLA TEMPESTA e SHEMÀ ISRAEL.

La seconda esibizione è del Coro Francescano Iglesias diretto da Giovanna Manca 
Il Coro Francescano, fondato da Padre Emilio Maccioni, si è esibito per la prima volta a Pasqua del 2007, in occasione del pontificale del Vescovo Monsignor Tarcisio Pillolla; ha tenuto diversi concerti principalmente nella chiesa di S.Francesco, ma anche in altre località come Ales, Buggerru, Alghero. Dopo che, per motivi di salute, Padre Emilio ha lasciato Iglesias, nel gennaio 2015 la direzione del Coro Francescano è stata affidata a Gianna Manca che prosegue sul percorso delineato ed ampliandolo con lo studio delle Laudi spirituali e delle composizioni del sacerdote musicista Iglesiente Pietro Allori(*) di cui ricorre il 30° anniversario della morte. Il Coro ha proposto 3 brani tra i quali il “Regina coeli laetare” di don Allori che rappresenta la prima esecuzione in assoluto (neppure don Allori ha fatto in tempo ad eseguirla!) TUI AMORIS IGNEM (Taizè) - O MARIA DIANA STELLA (S. Razzi) - REGINA COELI LAETARE ( P. Allori)

Il terzo coro ad esibirsi è stata Corale Polifonica Beata Vergine di Valverde diretta da Carlo Meloni alla Tastiera Felice Carta.
E' una bella e solida realtà nella Parrocchia di Valverde. Nasce qualche anno fa da una iniziativa dei Padri Cappuccini ed è formata da 20 persone. La Corale spazia nell'ambito della musica Liturgica e Tradizionale e partecipa ad eventi anche al di fuori della Parrocchia, con l'animazione di Liturgie o partecipando ad esibizioni e Concerti. Hanno Presentato 3 brani : TOLLITE Hostias - TOTUS TUUS (Frisina) - DIO CARITA’(Frisina)


Ha chiuso il concerto il Coro “Giardino Musicale” diretto dal maestro Roberto Trastu. 
Nasce nel 2001 nell’ambito dell’omonimo progetto ideato fin dal 1992 dal maestro Trastu. Nel corso di questi anni si è prima specializzato nell’animazione liturgica poi ha intrapreso uno studio della musica corale “a cappella” del ‘500, inserendo nel suo repertorio brani di musica sacra e profana di vari autori, tra i quali Palestrina, Da Victoria, Hassler, Praetorius, Croce, etc.; fino ad arrivare ai contemporanei, con un occhio di riguardo al grande musicista iglesiente Don Pietro Allori (1925 – 1985) che viene ormai eseguito in tutta Europa.Ha presentato tre braniOMNI DIE DIC MARIAE (Anonimo sec XII) - RESONET IN LAUDIBUS (Allori ) -ALMA REDENTORIS MATER (Palestrina)                                            
FOTO
https://www.facebook.com/giampiero.maccioni.7/media_set?set=a.832179806819916&type=1 

La musica ha un potere speciale: è capace di scavare nel profondo di ognuno di noi e con la vibrazione degli strumenti e delle voci ci porta verso le sublimi vibrazioni dello spirito e dell’anima. In religioso silenzio i partecipanti hanno provato emozioni e riflessioni che lasciano la traccia nei volti e porteranno frutti di partecipazione e solidarietà alla causa comune della liturgia della vita.

Giampiero Maccioni

(*)Don Pietro Allori (Gonnesa 1925 – Iglesias 1985) fu Maestro di Cappella e Organista per trent’anni presso la Cattedrale di Iglesias .
Il tracciato della sua formazione musicale partì dall’approfondimento del Canto gregoriano e della Polifonia palestriniana, comprendendo anche lo studio del Corale bachiano. In questo itinerario formativo si inserì un ulteriore elemento della sua sensibilità di compositore: la suggestione della musica tradizionale sarda.Ha composto 27 Messe e numerosissimi Mottetti e Responsori.Di notevole importanza è la sua produzione strumentale per organo, pianoforte, chitarra. Meritano particolare considerazione nella produzione corale le due versioni delle “Sette Parole di Nostro Signore Gesù Cristo in Croce” (1980 e 1983) e le raccolte di canti liturgici composte tra il 1981 e il 1984.
Gli ultimi cento canti sono stati composti per la commemorazione del settimo Centenario della consacrazione della Cattedrale di Iglesias. Don Allori si dedicò fin da giovanissimo allo studio della musica, con particolare attenzione per il canto gregoriano, che diverrà l’autentica fonte della sua ispirazione artistica di compositore. Studiò intensamente il Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach, e ciò lo indusse, pur se dotato di notevolissime qualità e di una grande facilità di lettura mentre ancora completava gli studi di teologia, ad approfondire lo studio della composizione con i maestri Alessandro Esposito e Rodolfo Cicionesi del Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, e polifonia antica con il maestro Amerigo Bortone del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. La produzione di don Pietro Allori conta più di 20 messe ed oltre 800 composizioni vocali: mottetti e responsori destinati al servizio liturgico della cattedrale, principalmente, ma anche brani didattici e ricreativi e qualche centinaio di brani per organo, pianoforte e chitarra. Le sue composizioni strumentali nascono all’interno di quell’attività didattica che don Allori dedicò con molta passione ad allievi di ogni età. A molti di costoro sono dedicate sue composizioni.

martedì 19 maggio 2015

Sabato 23 maggio Cagliari Ospedale "G. Brotzu" Giornata regionale del donatore


Organizzata dalle associazioni 
AIDO regionale e comunali, ASNET Onlus, ASU Onlus, Elisa Deiana Onlus, Love for Liver for Life Onlus di Sassari, Associazione Marta Russo, Prometeo AITF Onlus e Associazione Sarda Trapianti “Alessandro Ricchi”.

Le associazioni di trapiantati, donatori e familiari della Sardegna vogliono, infatti, ricordare anche quest’anno, con un momento a loro dedicato, tutte le persone che, con il loro grande dono, hanno consentito a tante altre di rinascere a nuova vita.
La Giornata comincerà alle ore 10.30 con la celebrazione della Santa Messa in ricordo dei donatori nella Cappella dell’ospedale, luogo di grande conforto per tantissimi pazienti e loro familiari.

Dopo la funzione celebrata dal cappellano dell’ospedale, trapiantati, donatori, familiari e amici si incontreranno nella sala congressi “Ciccu". Insieme a loro ci saranno, naturalmente, le persone che rendono possibile “la rinascita” di tanti malati: gli operatori sanitari e i dirigenti degli ospedali sardi impegnati nelle donazioni e nei trapianti di organi, compreso il personale del Centro trapianti regionale.
Alla manifestazione sono, inoltre, invitati l’Assessore regionale alla Sanità, le altre autorità locali e tutti coloro che hanno piacere di dedicare un pensiero ai loro generosi conterranei.

I presidenti delle associazioni
Paolo Pettinao (AIDO regionale) Giuseppe Canu (ASNET Onlus), Serena Russo (Asu Onlus), Alberto Deiana (Elisa Deiana Onlus), Ica Cherchi (Associazione Love for Liver for Life Sassari), Giuseppe Argiolas (PROMETEO AITF Onlus),Giampiero Maccioni (ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI "Alessandro Ricchi")

giovedì 14 maggio 2015

S.MESSA E CONCERTO CORALE DI MUSICA SACRA ORGANIZZATO DALLA Associazione Sarda Trapianti "ALESSANDRO RICCHI“


Giornate Nazionali Donazione e Trapianto di organi 

Iglesias  Sabato 23 maggio 2015
a lode e ringraziamento per le anime dei donatori di organi e tessuti

Chiesa Cattedrale S.Chiara

“chi canta prega due volte”

La musica ha un potere speciale: è capace di scavare nel profondo di ognuno di noi  e con la vibrazione degli strumenti e delle voci ci porta verso le sublimi vibrazioni dello spirito e  dell’anima.

Anche quest’anno ci riuniamo per ringraziare i donatori e gli operatori sanitari defunti, con la celebrazione eucaristica e con il canto, nella Chiesa Cattedrale monumentale dedicata a Santa Chiara d’Assisi.

Dalla Santa Francescana e dalla Madre dell’Amore di Cristo attingeremo a piene mani la forza ed il coraggio non solo per ringraziare ma per offrire il servizio delle opere per la rinascita della vita, attraverso il dono di sé, con  la ritrovata solidarietà umana verso chi la vita la sta perdendo.
Dopo le esibizioni degli anni passati abbiamo riproposto, partendo dai cori parrocchiali, di sensibilizzare le comunità cristiane della nostra Diocesi e dell’intera Sardegna una organica Pastorale della Salute rivolta ad animare, come il sale della terra, il popolo di Dio per produrre il nobile frutto del miglioramento della qualità della vita : risorgendo  a vita nuova con un trapianto.

sabato 9 maggio 2015

COMUNICATO STAMPA TEULADA 7 MAGGIO 2015 CASERMA PISANO


L’associazione Sarda Trapianti e l’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo di Iglesias a Teulada, al quarto incontro conclusivo della campagna  “DIFENDI LA PATRIA DAI VALORE ALLA VITA” tra i militari della Brigata Sassari e del Comando Militare Autonomo della Sardegna per parlare della Donazione  e Trapianto di Organi.

Teulada 7 maggio 2015.
L’On Domenico Rossi, Sottosegretario del Ministero della Difesa nonché Generale di Corpo d’Armata conclude la Campagna nella Casema Pisano dove è stato Comandante per due anni.
Presenti all’incontro i Sindaci di Teulada e S.Anna Arrresi

Gli incontri del 2015 hanno avuto inizio a Sassari il 26 marzo presso la caserma “Gonzaga” sede del 152° Reggimento Fanteria”Sassari”(con il RCST Reparto Comando e Supporti Tattici ) poi a  Macomer il 23 aprile alla caserma “Bechi Luserna” sede del 5° Reggimento Genio Guastatori fino a raggiungere Cagliari il 30 aprile nella caserma “Monfenera” sede del 151° Reggimento. Fanteria”Sassari”.

La campagna di informazione però è cominciata il 6 Aprile 2011 presso l’ AULA MAGNA del 1° Reggimento Corazzato della Caserma S.Pisano di Teulada, dipendente dal Comando Militare Autonomo della Sardegna, non nuovo a questo tipo di iniziativa che ha origine con il convegno del 7 maggio 2007 alla Fiera Internazionale di Cagliari: un appuntamento che ha visto la sinergia fra il Comando Militare Autonomo della Sardegna, La Brigata Sassari, l'Unione Nazionale Ufficiali in congedo - sezione di Iglesias e l’ ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI "Alessandro Ricchi".

Il "valore della vita" quindi al centro dell'appuntamento: da quella da difendere, come fanno quotidianamente i militari impiegati nelle azioni di peacekeeping per il mantenimento della pace, a quella da salvare con la donazione e il trapianto degli organi.
Nel 2013 sono proseguiti gli incontri presso i reggimenti della Brigata Sassari, la Scuola Allievi Carabinieri di Iglesias ed il 66°Reggimento Fanteria aeromobile “Trieste” di Forlì.



Come sempre l’inno di Mameli, cantato con ardore da tutti, ha preceduto l’incontro. 
I lavori sono stati introdotti dal Col.Giuseppe Mautone Comandante del 1° Regggimento Corazzato, Comando Militare Autonomo della Sardegna che ha ringraziato il Sottosegretario Rossi, i Sindaci presenti e gli organizzatori di questo evento che conclude la Campagna 2015 “Difendi la Patria dai Valore alla Vita” .

Giampiero Maccioni, Trapiantato di Cuore dal 1996, ha ripercorso le vicende della sua “triste e meravigliosa avventura di rinascita a vita nuova” testimoniate dal suo libro vi darò un cuore nuovo e la storia delle attività associative svolte in Sardegna e nella penisola dal 1998 anno di nascita della Associazione fondata dal compianto Cardiochirurgo Alessandro Ricchi deceduto tragicamente nel febbraio 2004 assieme alla sua equipe nel trasporto di un cuore prelevato dal S.Camillo a Roma e destinato a Cagliari per un trapianto. Ha proseguito con l’illustrazione della campagna di informazione e promozione della Cultura  sulla Donazione e Trapianto degli Organi Tessuti e cellule TRA IL PERSONALE DELLE FORZE ARMATE,da lui stesso promossa con il Protocollo d’intesa tra Ministero della Difesa e della Salute del 7.11.2007.
Giampaolo Piras, tesoriere dell’Associazione trapianti, ha testimoniato, con la sua presenza attiva di volontariato sin dal 1998, la sua prossima rinascita di trapiantato di cuore da 19 anni.


Ha fatto seguito la relazione del  Dott.Roberto Littera ,Coordinamento Coordinamento Trapianti della Sardegna, che ha illustrato la situazione della donazione e dei trapianti in Sardegna mettendo in evidenza i risultati raggiunti dalla rete dei trapianti sarda e nazionale che si possono considerare eccellenti sia dal punto di vista numerico che della sicurezza: la Sardegna si pone ormai come la prima regione del centro sud .
La rete regionale dei reparti di Rianimazione ha dimostrato un grande impegno anche in presenza di difficoltà oggettive di diversa natura. L’Azienda Ospedaliera Brotzu ha finora segnalato il 41% dei pazienti sottoposti ad accertamento di morte cerebrale in sardegna nel 2014 contribuendo per il 51 % al numero dei donatori utilizzati.
L’Ospedale SS. Annunziata di Sassari ne ha segnalato il 26 % riuscendo a contribuire alle donazioni utilizzate per il 20 % e l’Ospedale di Nuoro ha segnalato il 16 % contribuendo al 14 % dei donatori utilizzati. Gli altri Ospedali che hanno contribuito, seppure in misura minore, alle segnalazioni sono stati quello di Carbonia, di Olbia e i tre presidi Marino, SS. Trinità e Businco della ASL8 di Cagliari.
Il numero dei trapianti  è la conferma di questo lavoro.

Trapianti Sardegna  2013 /2014  Azienda Ospedaliera Brotzu

                                   2013             2014
organi in totale:         66                    80
Cuore                           5                     6
Fegato                        20                   29
Reni                            37                   38
Pancreas                     4                      7    


Ha preso la parola il Sottosegretario che dalle prime battute ha rivoltato i ringraziamenti per la sua presenza, rivolgendo un grazie di cuore a tutti coloro che hanno contribuito a raggiungere i risultati sulla donazione e trapianto e a chi ha promosso la Campagna dentro le forze armate con il protocollo del 2007.
Ad oggi le forze armate hanno effettuato circa 4000 dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi.
Il prossimo protocollo,che è in via di perfezionamento tra i due Ministeri (Difesa e Salute) porterà delle innovazioni per trasformare la campagna in uno strumento organico di programmazione di interventi sull’intero territorio nazionale con la collaborazione delle associazioni di volontariato comprese quelle d’Arma come l’Unione Nazionale in Congedo d’Italia.

 


Si è concluso l’incontro con lo scambio dei doni e la proiezione del filmato  <<Un’altra vita – storie di trapiantati>> (a cura dell'Agenzia Regionale del Lazio per i Trapianti) con l'intervista ad alcuni trapiantati tra cui i sardi Giampaolo Piras e Giampiero Maccioni.
L’Associazione di volontariato ha offerto al Sottosegretario Rossi ed ai due Comandanti dei reggimenti, Col.Pecchiotti e Mautone,  il libro vi darò un cuore nuovo e le pubblicazioni recenti Arte per la Vita e “la guida per il benessere del FEGATO”, assieme a capellino, maglietta e gagliardetti delle due associazioni.

FORZA PARIS!


Iglesias 9 maggio 2015
Giampiero Maccioni
Presidente Associazione Sarda Trapianti  “Alessandro Ricchi”
Presidente Sezione UNUCI Iglesias
Segretario Nazionale Federazione LIVER POOL

link degli incontri già realizzati nel 2015
Macomer
Sassari

TG Regione 8 maggio 2015


Maccioni Giampiero ha condiviso un post sul diario diGiampiero Maccioni.
Hai aggiunto 3 nuove foto.
https://shar.es/1rnnhQ da 9.45 a 11.59

martedì 5 maggio 2015

TEULADA 7 MAGGIO 2015 ore 9.00 Caserma “PISANO” ALLA PRESENZA DEL SOTTOSEGRETARIO ROSSI



Giovedì 7 maggio,alla caserma Pisano di Teulada,
l'On Domenico Rossi, Sottosegretario del Ministero della Difesa
conclude la campagna
“DIFENDI LA PATRIA DAI VALORE ALLA VITA”

CAMPAGNA DI INFORMAZIONE E PROMOZIONE DELLA CULTURA DELLA DONAZIONE E TRAPIANTO DEGLI ORGANI, TESSUTI E CELLULE TRA IL PERSONALE DELLE FORZE ARMATE Regione SARDEGNA 2015

L’On Rossi incontrerà  i militari del 3° rgt. Bersaglieri della Brigata Sassari e del 1°rgt Corazzato Sardegna.
La campagna di informazione cominciata il 6 Aprile 2011 presso l’ AULA MAGNA del 1° Reggimento Corazzato della Caserma S.Pisano di Teulada, dipendente dal Comando Militare Autonomo della Sardegna non nuovo a questo tipo di iniziativa che ha origine con il convegno del 7 maggio 2007 alla Fiera Internazionale di Cagliari: un appuntamento che ha visto la sinergia di intenti e antesignano di prospettive future fra il Comando Militare Autonomo della Sardegna, La Brigata Sassari, l'Unione Nazionale Ufficiali in congedo - sezione di Iglesias e l’ ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI "Alessandro Ricchi".
Il "valore della vita" quindi al centro dell'appuntamento: da quella da difendere, come fanno quotidianamente i militari impiegati nelle azioni di peacekeeping per il mantenimento della pace, a quella da salvare con la donazione e il trapianto degli organi.
Nel 2013 sono proseguiti gli incontri presso i reggimenti della Brigata Sassari, la Scuola Allievi Carabinieri di Iglesias ed il 66°RGT Fanteria aeromobile “Trieste” di Forlì.
Sono presenti a tutti i convegni, in qualità di relatori esperti nel settore sanitario della donazione e del trapianto di organi, i responsabili del Centro Regionale Trapianti ed i coordinatori locali dei trapianti delle ASL dei vari territori. Vari testimonial trapiantati comunicheranno la loro esperienza di pazienti rinati a vita nuova.
Sempre promossa dalla Sezione UNUCI di Iglesias e l’Associazione Sarda Trapianti “Alessandro Ricchi” e condivisa dalla Brigata Sassari, gli incontri sono proseguiti nel 2015 partendo da Sassari il 26 marzo presso la caserma “Gonzaga” sede del 152° RGT.FANTERIA ”SASSARI”(con il RCST REPARTO COMANDO E SUPPORTI TATTICI ) poi a  MACOMER 23 aprile caserma “Bechi Luserna” 5° RGT. GENIO GUASTATORI fino a raggiungere Cagliari 30 aprile nella caserma “Monfenera” sede del 151° RGT.FANTERIA “SASSARI” .


PROGRAMMA  TEULADA 7 MAGGIO 2015 ore 9.00 Caserma “PISANO”
ALLA PRESENZA DEL SOTTOSEGRETARIO ROSSI

Introduzione : Col.Massimo Pecchinotti,Col.Giuseppe Mautone Comandanti Reggimenti
Donazione e trapianto degli organi in Sardegna :
Dott.Roberto Littera Coordinamento C.R.T. Sardegna
Ruolo delle Associazioni di volontariato :
Giampiero Maccioni - Presidente Associazione Sarda Trapianti
 Proiezione filmato
Discussione e Conclusioni

Macomer
Sassari

sabato 2 maggio 2015

L'ASSEMBLEA DEI SOCI DELL'ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI "ALESSANDRO RICCHI" HA NOMINATO IL NUOVO DIRETTIVO PER IL PROSSIMO TRIENNIO



Consiglio Direttivo



Giampiero Maccioni (Presidente)
lca Cherchi {V. Presidente)
Piero Carta (V. Presidente)
Carlo Poli (V. Presidente) *
Giuseppina Lorenzoni (Segretaria)
Giampaolo Piras (Tesoriere)
Giorgio Cocco
Donatella Faedda
Valerio Pintus
Salvatorico Serra
Silvio Serra

Ringraziamo il Prof.Poli per aver accolto con spirito di servizio questo incarico che rende onore alla Associazione che fu creata da un altro grande Chirurgo dei Trapianti : il compianto Dott. Alessandro Ricchi.


(*)Prof.Luca Poli
Ricercatore confermato presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Roma “La Sapienza” Indirizzo Dipartimento di Chirurgia Generale, Specialità Chirurgiche e Trapianti D’Organo “P. Stefanini” Università di Roma “La Sapienza”-
Autorizzato all’attività di prelievo e trapianto di rene, fegato e pancreas
Iglesias 30 Aprile 2015.

venerdì 1 maggio 2015

IGLESIAS 27 APRILE 2015 Assemblea generale dei soci dell’Associazione Sarda Trapianti “Alessandro Ricchi”

"FEGATO, I CARE"- 
HCV terapia e trapianto di fegato 
 Robotistica - “Sport per la vita”

Questi i temi dell'Assemblea generale dei soci dell’Associazione Sarda Trapianti “Alessandro Ricchi” aperta a tutti.

- La situazione sulla donazione e trapianto degli organi, le novità riguardanti le patologie, le terapie ed il trapianto.
-  Insegnare a curare e ad assistere realizzando interventi educativi. Prendersi cura dei malati nel percorso 
diagnostico, terapeutico e assistenziale, sino al trapianto, quando necessario.
- Una guida per tutti: per i pazienti, i familiari, i volontari e per chiunque voglia conoscere e prevenire le malattie.
- Attività associative 2014
- Programma 2015
- Approvazione Bilancio Consuntivo 2014
- Preventivo 2015


File completo PDF del verbale assemblea