ARTE PER LA VITA

ARTE PER LA VITA
RASSEGNA PITTURA PER GIOVANI ACCADEMIE BELLE ARTI ITALIANE

martedì 24 dicembre 2013

Online la Newsletter natalizia della Liver-Pool Onlus

Il 2014 sarà un anno speciale per i malati di fegato e i trapiantati! Online la Newsletter natalizia della Liver-Pool Onlus


Si avvicina il Natale e comincio a chiedermi: «quest’anno, cosa è stato fatto di buono per i nostri malati?» Abbiamo visto nascere la prima Newsletter della Federazione. Grazie all’entusiasmo di Maccioni, alla sapienza e alla tenacia di Fassati, alle abilità, alla perizia e generosità di Chierchi e Collacciani. Grazie ancora a tutti loro, in questo nuovo numero della rivista (leggi qui l'ultimo numero), abbiamo pensato di celebrare il Natale con i brevi gustosi racconti che potrete leggere e un’inedita poesia di Pablo Neruda consacrata al fegato; abbiamo anche inserito una pubblicazione sulla diagnostica di laboratorio delle malattie del fegato. Un testo semplice, che può essere utile, però, a chi volesse approfondire l’argomento o trovare risposta ai propri dubbi. Le indicazioni, nella loro semplicità, potranno essere comprese anche dai pazienti ed avranno pure qualche utilità per i medici di medicina generale o per chi, profano, vuole approfondire l’argomento. E’ il regalo di Natale della Liver-Pool a tutti i suoi lettori.




Con la Liver-Pool abbiamo partecipato ai lavori della Commissione ministeriale sulle epatiti virali. A breve sarà pubblicato un documento nazionale che, finalmente, porrà la giusta enfasi sulla gravità della malattia e i bisogni dei malati. Sono usciti in commercio (nelle farmacie ospedaliere), quest’anno, nuovi potenti farmaci contro l’epatite C. La pratica clinica - e l’impiego quotidiano e sul campo - con questi medicamenti ne dimostrerà la promessa efficacia verificandone, ulteriormente, la sicurezza. Le associazioni federate - sempre attive nei propri territori con una miriade di generose iniziative - si sono riunite, anche quest’anno, nel loro Convegno nazionale: a Forlì la Liver-Pool ne è uscita ancor più forte e compatta. Siamo pronti, quindi, per le nuove sfide che ci aspettano nel 2014. Ma la mente, pur volendo pensare al futuro, mi corre indietro - fra i ricordi e i sogni della professione e del volontariato che s’incrociano - arrivando ai bambini sahrawi, che sono positivi al virus dell’epatite B, pensate, in oltre un quinto dei casi... Vedo i loro volti, fra i turbini di sabbia e i mulinelli di carte sollevati dal vento, ascolto il vociare incontenibile all’uscita dalle scuole o il loro lamento, profondo e ovattato, nelle corsie degli ospedali. Purtroppo sono pochi i vaccini e - nella pratica a quelle latitudini - nessuna terapia è ancora disponibile per loro. Il cielo a Rabuni (Sud-Ovest del deserto algerino di Tindouf) si è fatto improvvisamente cupo, diventando nero come l’inchiostro, carico di stelle enormi che sembrano caderti addosso; un vento soffice, che accoglie - riscalda e poi abbraccia - e spira, quasi avviluppato alle vesti e ai turbanti, da Sud: dall’impenetrabile Sahara. Scesa la sera, maestosa e solenne, tutto si diluisce e si attenua. Le porte vengono serrate o, per il caldo, rimane solo una tenda lieve, che si muove lenta col vento, a filtrare i latrati lontani dei cani e i soffi e gli strilli scomposti dei gatti. Improvvisamente, un fragore d’acciaio irrompe nella sacralità del riposo, un rombo di motori, lo stridore dei freni. Il bagliore dei fanali. Scendono da una camionetta uomini avvolti in tute mimetiche e turbante nero; urlando ordini secchi e precisi, brandiscono i mitragliatori e spalancano le porte col vigore delle spalle e la potenza dei calci. Alla luce delle torce rimangono impressi i volti velati, i modi concitati, i visi attoniti, scarmigliati: «Esto es un secuestro. Tienes que salir con nosotros sin resistencia» strepitano gli uomini chiedendo di seguirli sulla camionetta in una corsa forsennata verso il confine. Mi sveglio turbato. E’ solo un sogno disgraziato. Rapita nei campi dei rifugiati sahrawi nel 2011 e liberata dopo nove mesi, Rossella Urru coordinava i progetti di un’Ong, il CISP, per contenere la diffusione dell’epatite B fra i bambini del deserto. Io ero con lei: l’anno prima, a Rabuni. Nel prossimo nostro convegno, che si svolgerà in Sardegna, Rossella riceverà un riconoscimento, per celebrare il cuore grande dei sardi che è potuto arrivare generosamente anche in Africa. Grazie Rossella. Il prossimo sarà un anno speciale. Buon Natale a tutti!
Leggi qui l'ultimo numero.
Salvatore Ricca Rosellini Presidente Federazione Liver-Pool Onlus

--
Postato da Blogger su Liver-Unit il 12/23/2013 11:05:00 AM

domenica 15 dicembre 2013

SANTO NATALE E FELICE ANNO NELLA INTIMITÀ DELLE VOSTRE CASE

Dai pazienti, soci ed amici 
Associazione Vita Nuova 
"Alessandro Ricchi"
Giampiero Maccioni
Presidente Associazione Sarda Trapianti  “Alessandro Ricchi”
Segretario Nazionale Federazione LIVER POOL
cell.3476106054
http://wwwassociazionesardatrapianti.blogspot.com/
www.arteperlavita.it
http://federazione-liver-pool.blogspot.com/


venerdì 13 dicembre 2013

LA PUGLIA E LA SARDEGNA INSIEME "ARTE PER LA VITA" 8.12.013

LA PUGLIA E LA SARDEGNA INSIEME "ARTE PER LA VITA" 8.12.013

Ultimo aggiornamento: Martedì · Foto scattate presso Città di Massafra (TA)
PUGLIA E SARDEGNA INSIEME
Sulla cultura della donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule

CITTA’ DI MASSAFRA (TA)

Sabato 8 DICEMBRE 2013 Palazzo della Cultura Piazza Garibaldi
Inaugurazione mostra rassegna itinerante “arte per la vita”

Un weekend all’insegna della donazione e della solidarietà preceduto dalla inaugurazione della mostra itinerante “ARTE PER LA VITA” che dopo la Sardegna (Iglesias e Alghero) approda nella terra pugliese accolta dalla generosità della sua popolazione con in testa i volontari dell’Associazione Regionale ATO Puglia, ed il suo infaticabile e generoso Presidente Gianni Santoro, e la partecipazione attiva degli artisti e delle istituzioni locali con in testa l’Amministrazione Comunale di Massafra con il suo Sindaco Anburrano ed i giovani assessori alla Pubblica Istruzione ed alla Cultura.
Giampiero Maccioni , Presidente dell’Associazione Sarda Trapianti e Stefano Cherchi, artista sardo, in rappresentanza dell’Associazione Remo Branca, introducendo i lavori hanno ricordato la nascita, organizzazione e la realizzazione del progetto, unico nel suo genere rivolto ai giovani studenti delle 43 Accademie di Belle Arti d’Italia e destinata a promuovere la cultura della Donazione e Trapianto di organi.
L’esposizione inaugurale che si tenuta presso le sale dell’Associazione Remo Branca di Iglesias ha fatto seguito, con grande successo, la seconda tappa nel Comune di Alghero e prossimamente, dopo Massafra, sarà la capitale d’Italia, la città di Roma ad ospitare l’evento presso il prestigioso Complesso di Sant'Andrea al Quirinale - Teatro dei Dioscuri.
Si è voluto in questo modo catalizzare l’attenzione verso il valore della vita e della solidarietà e, nel contempo, valorizzare le giovani promesse dell’Arte Italiana
E’ stato realizzato un catalogo che annovera le immagini delle 31 opere pittoriche degli studenti di sedici accademie di Belle Arti Italiane di :
Capo d’Orlando , Foggia, Genova, Lecce, Milano, Napoli, Reggio Calabria, Roma, Sassari Siracusa, Torino, Venezia, Verona, Vibo Valentia.

Madrina della rassegna uno dei più grandi fotografi italiani del dopoguerra :CHIARA SAMUGHEO, Barese di Nascita, Sarda di adozione, sempre sensibile ai grandi problemi che affliggono l’umanità, e che, anche in questo progetto, ha voluto offrire una risposta concreta d’animo e di partecipazione sensibile, rendendosi pronta ad operare nel mondo del volontariato, offrendo gratuitamente il suo prezioso contributo per la realizzazione del catalogo delle opere degli artisti in erba,delle accademie d’arte italiane.


Il progetto si colloca all’interno delle finalità delle campagne nazionali di comunicazione e promozione della cultura della donazione, realizzate dal 2000 ad oggi, e che hanno contribuito a diffondere una corretta informazione e a sensibilizzare la popolazione sul tema della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule.
Tutto ciò, al fine di favorire una maggiore consapevolezza sull’importanza di sottoscrivere la dichiarazione di volontà sulla donazione degli organi e dei tessuti dopo la morte e far accrescere la conoscenza sui benefici del trapianto.
Le campagne che si realizzano sotto l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica, in questa occasione, ricevono il riconoscimento del Presidente Napolitano con il conferimento di una targa bronzea dedicata alla rassegna “arte per la vita”.
La Mostra resterà aperta tutti i giorni dalle ore 17,30 alle ore 20,00 fino a sabato 14 dicembre 2013. Per le scolaresche del territorio verranno concordati gli orari di visite, in orario scolastico con i Dirigenti.




Allo stato attuale, i punti di forza del progetto possono essere sintetizzati, dalle seguenti considerazioni:.

La mostra itinerante, con i convegni sul tema della donazione e trapianto, partendo da Iglesias, raggiungerà le principali città della Sardegna, per poi proseguire nel continente italiano, con riferimento ai circoli dei Sardi e la collaborazione della loro Federazione Nazionale la FASI http://www.fasi-italia.it/ .
( la Federazione delle Associazioni Sarde in Italia, è l'organismo che raccoglie i sessanta circoli dei sardi in Italia in rappresentanza di circa 350mila sardi.
La FASI è la continuatrice storica della vecchia “Lega degli emigrati sardi” in Italia ed è riconosciuta dalla Regione Sardegna attraverso una apposita legge regionale, la legge 7/91).
Supporto analogo riceveremo dalle 300 sezioni U.N.U.C.I. (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia) confortati all’esperienza positiva realizzata negli anni passati con la presentazione del libro "vi darò un cuore nuovo", abbinata sempre a dibattiti e confronti sul tema della donazione e trapianto degli organi.
In tutte le occasioni verranno coinvolti gli enti locali ed anche le associazioni e le scuole del territorio con appositi incontri scientifici, culturali e musicali.

Giampiero Maccioni

"Una firma per la vita" Accordo ASL7-Comune di Iglesias 5.12.013

"Una firma per la vita" Accordo ASL7-Comune di Iglesias


COMUNICATO STAMPA

Iglesias GIOVEDÌ 5 DICEMBRE 2013 ORE 17.30
nella Sala Remo Branca del palazzo comunale della Piazza Municipio e' stato presentato il progetto condiviso tra Comune di Iglesias e Asl n. 7
Presentano il progetto il Dr Leonardo Tola, (Coordinatore locale dei Trapianti dell'ASL 7 Carbonia), il Dott. Francesco Tolis, (dirigente medico della Rianimazione Asl 7 Iglesias), e il Dott. Mariano Cabras (dirigente medico della Rianimazione di Carbonia).
Sono Intervenuti Il Sindaco di Iglesias Emilio Gariazzo,
l'Assessore Politiche Sociali, Giovanili e dell'Integrazione Avv. Alessandra Ferrara, Il dirigente Paolo Carta, il Presidente della Commissione Politiche Sociali Alberto Cacciarru La Consigliera Comunale Valentina Pistis.

In base alla normativa vigente, le due pubbliche amministrazioni hanno messo in atto la possibilità di raccogliere le dichiarazione di volontà sulla donazione degli organi, tessuti e cellule, espresse dai cittadini all'atto della richiesta o rinnovo della carta di identità presso l'ufficio anagrafe del Comune. Il protocollo prevede altresì la formazione del personale comunale per questa importante, delicata e vitale importanza di tale manifestazione di volontà, a cura del coordinamento locale della ASL e il Centro Regionale Trapianti. La raccolta della dichiarazione di volontà verrà in tempo reale inserita nel data base del Centro Regionale e Nazionale dei trapianti e resa così disponibile per il prelievo degli organi dai cittadini deceduti e resi idonei dalla organizzazione sanitarie abilitate a tale scopo.
I sanitari della ASL hanno stigmatizzato l'importanza di tale strumento per aumentare la disponibilità di organi soprattutto quelli "salvavita" come il cuore, il fegato ed i polmoni vista la domanda italiana ancora inevasa di circa 9000 pazienti in lista d'attesa che arrivano a circa 130 nella sola Sardegna.
Come ha evidenziato Giampiero Maccioni e Giuseppina Lorenzoni, l'attuazione di questi strumenti di promozione concreta dell'aumento della donazione e della solidarietà sociale da parte della pubblica amministrazione , rende giustizia alle battaglie sostenute nel più che decennale passato periodo, dai pazienti e dalle associazioni che li rappresentano per la rinascita ed il miglioramento della qualità della vita dei cittadini e soprattutto di quelli colpiti da gravi patologie. Nel rallegrarsi per il miglioramento dell'impegno in tale promozione occorre proseguire e farsi carico di educare le nuove generazioni alla cultura della donazione e della solidarietà soprattutto nelle scuole affiancando , sostenendo anche finanziariamente la preziosa ed insostituibile , costante azione del volontariato sociale, per troppo tempo trascurato e abbandonato alle sole risorse del proprio servizio e dell'abnegazione dei volontari.
La presa di coscienza e l'impegno istituzionale concretizzato anche in questa iniziativa fanno bene sperare per il futuro.
IGLESIAS 5 dicembre 2013
Giampiero Maccioni
Presidente Associazione Sarda Trapianti "Alessandro Ricchi"

lunedì 2 dicembre 2013

Da Alghero a Cagliari MEDICI E PAZIENTI INSIEME Monotematica AES "IL TRAPIANTO DI FEGATO"




 Da Alghero a Cagliari
MEDICI E PAZIENTI INSIEME

Per la  V Riunione Monotematica
"IL TRAPIANTO DI FEGATO"


“L'associazione epatologi sardi, giunta al IV anno di attività,sceglie per il 2013 il Trapianto di fegato come tema per la V Riunione Monotematica.
L'argomento non è più di interesse superspecialistico ma è ormai diventato di pertinenza di tutti i centri epatologici e gastro enterologici e degli specialisti coinvolti in problematiche epatologiche.
Ogni anno in Europa si eseguono circa 6000 trapianti di fegato, 1/6 dei quali in Italia. Gli sviluppi clinici, le indicazioni ed i risultati sono andati perfezionandosi e migliorando nel tempo, con ottime possibilità di successo sulla sopravvivenza e la qualità di vita dei pazienti ed un utilizzo ottimale degli organi trapiantati, ma restano comunque aperte diverse problematiche legate alla scarsità degli organi, alla selezione dei pazienti, alle liste d'attesa, all'assistenza dei pazienti nelle liste d'attesa, al trapianto in specifiche categorie di pazienti ed alla loro preparazione ottimale con implicazioni multidisciplinari che comportano la collaborazione multispecialistica sia nelle fasi precedenti che successive al trapianto.”(dalla presentazione della monotematica da parte degli organizzatori:laura Ponti e Roberto Ganga)

Pienamente riuscito il convegno, per la partecipazione ed il dibattito serrato tra i numerosi medici che hanno colto l’occasione per sviluppare la loro conoscenza sulla materia grazie alla esposizione chiara ed esaustiva di specialisti chirurghi, epatologi, psichiatri, psicologi di fama internazionale che hanno portato a Cagliari la loro profonda e specifica esperienza nel campo a disposizione di epatologi, internisti, gastroenterologi, infettivologi, chirurghi e psichiatri, allo scopo di continuare a percorrere e realizzare il programma educazione intrapreso da anni dall'associazione.
Non è più una novità ma ormai è diventata prassi acquisita e apprezzata la voce dei pazienti rappresentati dalle associazioni sarde e dalla Federazione Nazionale delle Associazioni di Volontariato per le Malattie Epatiche ed il Trapianto di Fegato che rappresenta 17 associazioni di volontariato distribuite nelle regioni italiane.
La testimonianza di Pino Argiolas trapiantato di fegato di Cagliari e Presidente dell'associazione ONLUS Prometeo della stessa città e Giampiero Maccioni, trapiantato di cuore, Presidente dell'Associazione Sarda Trapianti "Alessandro Ricchi", nonché Segretario Nazionale della Federazione Trapiantati di Fegato "LIVER POOL" hanno proseguito anche in Sardegna la collaborazione sinergica e solidale "MEDICO-PAZIENTE" tra gli Epatologi sardi ed il volontariato sociale dei malati.

La Federazione Fondata a Roma nel marzo 2003 oggi può contare sulla presenza di associazioni federate in quasi tutte le regioni italiane
L'assemblea del 23 giugno 2012, a Milano, conferma Salvatore Ricca Rosellini presidente. Salvatore Camiolo è nominato vicepresidente esecutivo e tesoriere, Giampiero Maccioni segretario. Del consiglio direttivo fanno parte Anna Maria Carpen, Lillo Di Puma, Giancarlo Marzia e Giuseppe Petralia.

Giampiero Maccioni ha illustrato le principali iniziative della Federazione Liver Pool mettendo in evidenza il prezioso e proficuo cammino sin qui fatto dal 2003 in sinergia con l'AISF (ASSOCIAZIONE NAZIONALE SPECIALISTI DEL FEGATO) in qualità di socio sostenitore.
In particolare ha messo in evidenza i traguardi raggiunti in sede istituzionale partecipando alla stesura delle nuove proposte da inserire nel prossimo Piano Sanitario Nazionale in riferimento alla patologia del fegato in generale ed al trattamento del virus della Epatite C in particolare. Disegno di legge per le malattie epatiche al Senato
La produzione editoriale della Federazione sono state evidenziate e rese accessibili ai partecipanti offrendo in omaggio anche "LA SALUTE DEL TUO FEGATO", uno degli ultimi elaborati realizzati con la collaborazione esperenziale delle associazioni federate coordinate dal Presidente della stessa il gastroenterologo di Forlì Dott.Salvatore Ricca Rosellini.

Nell'occasione e' stato annunciato il settimo CONVEGNO NAZIONALE della Federazione che si terrà a Cagliari il prossimo 10 maggio e la produzione di una NEWSLETTER ONLINE a cadenza trimestrale che metterà in rete le iniziative delle associazioni federate ed i contributi del comitato scientifico presieduto dal Prof.Luigi Raniero Fassati di Milano e composto da medici esperti nel campo della patologia del fegato indicati dalle associazioni regionali.Per la Sardegna ne fanno parte il Prof.Luigi De Melia ed il Dott. Franco Bandiera.


Cagliari 30 dicembre2013

Giampiero Maccioni
Presidente Associazione Sarda Trapianti “Alessandro Ricchi”
Segretario Nazionale Federazione LIVER POOL


domenica 1 dicembre 2013

V RIUNIONE MONOTEMATICA ASSOCIAZIONE EPATOLOGI SARDI
"IL TRAPIANTO DI FEGATO"
29-30 novembre 2013 Convento San Giuseppe
Via Paracelso sn, Cagliari https://sendnow.acrobat.com/?i=eWMnSz%2AflYCLL71eq4n7qg
La Federazione Nazionale LIVER POOL che ha patrocinato questo importante convegno, con le due associazioni sarde federate, sara' presente con il suo Segretario Nazionale e Presidente dell'Associazione Sarda Trapianti "Alessandro Ricchi".https://sendnow.acrobat.com/?i=eWMnSz%2AflYCLL71eq4n7qg
 — conGiuseppina Lorenzoni e altre 9 persone.

lunedì 11 novembre 2013

Arrivederci nel 2014 con la pattuglia acrobatica nazionale nei cieli della nostra spiaggia di Funtanamare

Pubblicato il: 11 novembre 2013. Tags: alesandro ricchi, associazione sarda trapianti, donazioni, frecce tricolori, 
Nel chiudere l’evento con l’arrivederci nel 2014, Antonello Cani, Presidente del primo Club Freccie Tricolori di Sardegna, ha proposto e auspicato la venuta della pattuglia acrobatica nazionale nei cieli della nostra spiaggia di Funtanamare anche per commemorare il decimo anniversario del sacrificio reso, nell’adempimento del proprio dovere (portava un cuore da trapiantare a Cagliari, prelevato dall’Ospedale San Camillo di Roma) dal cardiochirurgo Alessandro Ricchi e dalla sua equipe. Su quell’aereo caduto sui monti di Capoterra lasciarono la vita due operatori sanitari del centro trapianti dell’Ospedale Brotzu Gian Marco Pinna e Antonio Carta, di 38 anni cardiochirurgo di Ghilarza, giovane promessa della cardiochirurgia isolana e italiana.Iglesias, memorial Alessandro Macciò, trapianti

COMUNICATO STAMPA 11 novembre 2013



Pieno successo di pubblico e scolaresche al memorial Alessandro Macciò.
Con l’auspicio di un arrivederci nel 2014 con le frecce tricolori
A Iglesias il quarto “Memorial Tenente pilota Alessadro Macciò” .
Un memorial per parlare di donazione degli organi

La passione per l'aeromodellismo e la cultura della donazione e trapianto degli organi si sono uniti in una manifestazione di due giorni : Sabato  9 fino a domenica 10 Novembre. 
 Il medievale Chiostro di  San Francesco ha ospitato i vari cimeli delle meravigliose collezioni di modelli realizzati da avieri,marinai in congedo, da giovani appassionati dell’aeromodellismo, militari dell'aeronautica della base NATO di Decimomannu e Ufficiali in Congedo dellUNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in congedo d'Italia).
L'evento, patrocinato dal Comune, ha messo insieme il Club Frecce tricolori Pony 10, con il suo instancabile e dinamico Presidente Antonello Cani, l’Aeronautica Militare di Decimomannu e l’Associazione Sarda trapianti intitolata al compianto cardiochirurgo Alessandro Ricchi.
I trapiantati i soci e i volontari dell'Associazione Sarda Trapianti "Alessandro Ricchi", come lo scorso anno a Buggerru, sono presenti ,con un apposito Stand, nella organizzazione della IV mostra di aeromodellismo in memoria del Ten.Pilota Alessandro Macciò. e ringraziano l'Aeronautica Militare per il grande e prezioso contributo reso alla realizzazione dei trapianti in Italia. L’eroico gesto di sacrificio e di solidarietà del giovane ufficiale pilota iglesiente ha degnamente rappresentato il grande ed incommensurabile valore della vita che viene personalmente offerta per la salvezza di altri.
Noi trapiantati oltre a ringraziare i donatori con le loro famiglie per il DONO ricevuto, siamo presenti e testimoni per illustrare i valori della donazione e del trapianto di organi con la possibilità di accogliere le dichiarazioni di volontà per diventare donatori.
La visita alla rassegna ha visto anche la gradita e gioiosa partecipazione di giovani studenti delle scuole iglesienti sensibilizzati da Docenti “illuminati”, sempre attenti all’opera costante di educazione alle attività extrascolastiche di grande valore culturale e morale.
I visitatori sono arrivati numerosi dalla città di Iglesias e dai comuni del’interland ,con la lieta sorpresa persino di due turisti Argentini di Buenos Aires,  
Nel chiudere l’evento con l’arrivederci nel 2014, Antonello Cani, Presidente del primo Club Freccie Tricolori di Sardegna, ha proposto e auspicato la venuta della pattuglia acrobatica nazionale nei cieli della nostra spiaggia di Funtanamare anche per commemorare il decimo anniversario del sacrificio reso, nell’adempimento del proprio dovere (portava un cuore da trapiantare a Cagliari, prelevato dall’Ospedale San Camillo di Roma) dal cardiochirurgo Alessandro Ricchi  e dalla sua equipe. Su quell’aereo caduto sui monti di Capoterra lasciarono la vita due operatori sanitari del centro trapianti dell’Ospedale Brotzu Gian Marco Pinna e Antonio Carta, di 38 anni cardiochirurgo di Ghilarza, giovane promessa  della cardiochirurgia isolana e italiana.
ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI: IGLESIAS 8-9 NOVEMBRE 2013 CHIOSTRO SAN FRANCESCO
La sorella del Ten.Pilota (al centro) con i trapiantati e soci dell'Associazione 

Iglesias 11 Novembre

Giampiero Maccioni
Presidente Associazione Sarda Trapianti  “Alessandro Ricchi”
Segretario Nazionale Federazione LIVER POOL
http://wwwassociazionesardatrapianti.blogspot.com/
www.arteperlavita.it
http://federazione-liver-pool.blogspot.com/

domenica 10 novembre 2013

Pieno successo di pubblico e di scolaresche al memorial Alessandro Macciò

ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI: IGLESIAS 8-9 NOVEMBRE 2013 CHIOSTRO SAN FRANCESCO

La sorella del Ten.Pilota (al centro) con i trapiantati e soci dell'Associazione 
Antonello Cani promotore del memorial ed il Coro di Iglesias


martedì 5 novembre 2013

ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI: IGLESIAS 8-9 NOVEMBRE 2013 CHIOSTRO SAN FRANCESCO

ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI: IGLESIAS 8-9 NOVEMBRE 2013 CHIOSTRO SAN FRANCESCO

IGLESIAS 8-9 NOVEMBRE 2013 CHIOSTRO SAN FRANCESCO


VI ASPETTIAMO NUMEROSI

I trapiantati i soci e i volontari dell'Associazione Sarda Trapianti "Alessandro Ricchi" come lo scorso anno a Buggerru sono presenti nella organizzazione della IV mostra di aeromodellismo in memoria del Ten.Pilota Alessandro Macciò   e ringraziano l'Aeronautica Militare per il grande e prezioso contributo reso alla realizzazione dei trapianti in Italia.  
Invitiamo tutti a partecipare alla manifestazione. 
Noi saremo presenti e testimoni per illustrare i valori della donazione e trapianto di organi con la possibilità di accogliere le dichiarazioni di volontà per diventare donatori.

venerdì 1 novembre 2013

Grande Donatella un grande abbraccio di cuore dai tuoi amici e soci della nostra e tua Associazione Sarda Trapianti.Siamo onorati della tua testimonianza nello sport e nell'impegno profuso nel partecipare come componente del consiglio direttivo dell'associazione.
Giampiero Maccioni Presidente
Notizia bomba da Porto Alegre in Brasile: DONATELLA FAEDDA è CAMPIONESSA DEL MONDO dei 400m M35 con il tempo di 58''63 sotto la pioggia incessante. — con Giampiero Maccioni e altre 44 persone.

giovedì 24 ottobre 2013

Immagine in linea 1



Prima edizione 'Giornata della Solidarietà'
Iglesias 20.10.2013  Piazza Sella
Questo Paese non si salverà….la stagione dei diritti si rivelerà effimera….se non spunterà un nuovo senso del dovere!

Sono le parole profetiche che Aldo Moro pronunciava nell’Italia degli anni “70, nell’Italia delle “Brigatte Rosse” che mi sono tornate nella mente mentre si chiudeva la GIORNATA DELLA SOLIDARIETA’ .

Pieno successo di pubblico e di protagonisti che del “senso del dovere” fanno  tesoro ed esperienza di servizio quotidiano nella drammatica situazione di crisi economica e sociale che attanaglia il sulcis iglesiente dopo la crollo verticale della monoeconomia minero metallurgica che aveva reso unico questo distretto industriale nel panorama economico della Sardegna e dell’Italia.

Una giornata di risposta tangibile ,dei “volontari senza frontiere” , alla richiesta morotea di NUOVO SENSO DEL DOVEREPER LA SALVEZZA del grande valore della speranza per la rinascita del nostro territorio.

Voluta dalla giovane nuova Giunta Comunale di Iglesias che si è stretta intorno ai volontari delle associazioni Iglesienti per celebrare l’inno della PARTECIPAZIONE   E DELLA SOLIDARIETA’ .

Domenica 20 ottobre, nelle Piazze Oberdan e Sella, simbolo della vita cittadina, dalle prime ore della mattinata ci siamo ritrovati insieme dai bambini delle associazioni sportive, ai giovani fino agli anziani dell’AUSER , ad allestire gli stand per mostrare a tutti i cittadini, anche con esercitazioni pratiche di pronto intervento, il numeroso e proficuo ventaglio di iniziative che quotidinianamente si svolgono in città e nel territorio sulcitano.

La preziosa risorsa del servizio volontaristico senza fini di lucro si è così dispiegata nella sua globalità con l’invito a lasciarsi contagiare nella partecipazione e nella solidarietà per dare una mano responsabile al territorio soprattutto agli ultimi, ai poveri senza voce e cittadinanza,
nel mutuo soccorso alle istituzioni impoverite col tempo della molla etica del servizio verso i cittadini.

La prima edizione della "Giornata della solidarietà", iniziativa che vede coinvolto tutto il mondo del volontariato iglesiente, iniziata alle 9.00 si è conclusa a tarda notte con una esibizione spontanea di balli sardi popolari, in piazza,(come accadeva nel lontano passato per le festività della Madonna del Buon Cammino) dei cittadini iglesienti sollecitati da gruppi di ballerini esperti provenienti dai gruppi folk che si esibiscono di norma nelle sagre paesane del territorio sardo e italiano.
 Per tutta la giornata nello spazio compreso tra Piazza Sella, Piazza Oberdan e Corso Matteotti sono stati collocati stand espositivi curati dalle diverse realtà associative.

Durante la giornata si sono alternati  giochi per i bambini, intrattenimento per gli anziani, spettacoli di beneficenza, musica e tanto altro per far conoscere ai cittadini l'attività delle diverse realtà associative.
I mezzi di soccorso di Sodalitas e di Soccorso Iglesias hanno simulato una azione di soccorso durante la giornata.
Particolare attenzione e commozione ha suscitato la manifestazione dedicata alla violenza sulle donne organizzata dalle associazioni cittadine : sono state lette le anamnesi registrate al pronto soccorso da parte dei sanitari sulle vittime della violenza.
Ne voglio citare una per tutte, esemplificativa del dilagante, tragico  fenomeno del feminicidio.
Immagine in linea 2

Giampiero Maccioni
Presidente Associazione Sarda Trapianti  "Alessandro Ricchi"
Segretario Nazionale Federazione LIVER POOL
Via Cattaneo,36 - 09016 Iglesias -- tel.fax 0781.30067 


mercoledì 23 ottobre 2013

IGLESIAS Prima edizione 'Giornata della Solidarietà' 20.10.2013








Prima edizione 'Giornata della Solidarietà'
20.10.2013 09.00 19.00
Piazza Sella - Iglesias

Domenica 20 ottobre si è tenuta la prima edizione della "Giornata della solidarietà", iniziativa che vede coinvolto tutto il mondo del volontariato iglesiente.
La manifestazione iniziata alle 9.00 e si è conclusa a tarda notte con una esibizione di balli sardi popolari dei cittadini.
 Per tutta la giornata nello spazio compreso tra Piazza Sella, Piazza Oberdan e Corso Matteotti sono stati collocati stand espositivi curati dalle diverse realtà associative.

Durante la giornata si sono alternati  giochi per i bambini, intrattenimento per gli anziani, spettacoli di beneficenza, musica e tanto altro per far conoscere ai cittadini l'attività delle diverse realtà associative.
I mezzi di soccorso di Sodalitas e di Soccorso Iglesias hanno simulato una azione di soccorso durante la giornata.
Particolare attenzione e commozione ha suscitato la manifestazione dedicata alla violenza sulle donne organizzata dalle associazioni cittadine : sono state lette le anamnesi registrate al pronto soccorso da parte dei sanitari sulle vittime della violenza.
Giampiero Maccioni
Presidente Associazione Sarda Trapianti  "Alessandro Ricchi"
Segretario Nazionale Federazione LIVER POOL
Via Cattaneo,36 - 09016 Iglesias -- tel.fax 0781.30067 

cell.3476106054

lunedì 14 ottobre 2013

FEDERAZIONE NAZIONALE LIVER POOL : 

          LA NOSTRA NEWSLETTER!!!!!!


LA NESLETTER NUMERO 0
LA NESLETTER NUMERO 1


http://www.liverpool-news.it/vol1n1_sd_2013   

Giampiero Maccioni
Segretario Federazione Nazionale LIVER POOL Onlus
Tel/Fax 0781.30067 - Cel.347.6106054
Via Cattaneo,36 - 09016 IGLESIAS